L’alcol nel collutorio e i rischi per la salute: cosa c'è di vero? - Sorrisodeciso: il filo diretto col tuo dentista
Allergie e intolleranze: quali prodotti scegliere
24 Febbraio 2021

L’alcol nel collutorio e i rischi per la salute: cosa c’è di vero?

 

La ricerca scientifica ha dimostrato che lo sviluppo del cancro orale è strettamente collegato all’uso di alcol e di tabacco. Di conseguenza, negli ultimi anni è sorto un dibattito sulla sicurezza dei collutori che contengono alcol. Questi prodotti possono essere pericolosi per la salute? Cerchiamo di fare chiarezza.

L’alcol e l’insorgenza del cancro orale

Purtroppo i tumori maligni della bocca sono molto diffusi in tutto il mondo. I principali fattori di rischio per l’insorgenza di questa patologia sono il consumo di alcol e di tabacco. Tuttavia, anche altre condizioni tra cui una scarsa igiene orale o continui traumi alle mucose possono avere un ruolo importante.

Per quanto riguarda l’alcol, il principale componente delle bevande alcoliche è l’etanolo. Di per sé questa molecola non sembra essere dannosa, a differenza di un suo metabolita, cioè l’acetaldeide. Questa sostanza è infatti in grado di causare mutazioni e sarebbe quindi cancerogena.

È bene comunque ricordare che non tutte le persone che sviluppano un cancro orale sono assuntori di alcol. Allo stesso modo, non tutti i consumatori di alcol vanno incontro a questa patologia

I collutori a base di alcol

Per ridurre la placca e quindi i danni causati dai batteri, lo spazzolamento e l’uso del filo interdentale o degli scovolini sono fondamentali. Per potenziare questa azione meccanica, sono stati sviluppati dei collutori in grado di combattere l’azione dei batteri. Tra questi troviamo anche i prodotti che contengono diverse concentrazioni di alcol.

L’alcol nel collutorio è impiegato come solvente o come conservante. Inoltre l’etanolo svolge un’azione antisettica, ha un costo ridotto ed è facile da produrre.

I collutori che contengono alcol sono pericolosi?

Da una recente ricerca condotta nel 2020, risulta che non ci sono prove sufficienti che colleghino i collutori a base di alcol all’insorgenza del cancro orale. Tuttavia è bene rivolgersi a un professionista, che può raccomandare l’uso di questi prodotti per brevi periodi e in casi specifici. Inoltre può darti dei consigli per ridurre anche gli altri fattori di rischio che potrebbero portare a delle patologie nella bocca.

Se non vuoi rinunciare all’uso quotidiano di un collutorio, sullo Shop di SorrisoDeciso puoi trovare dei collutori che non contengono alcol nella loro formulazione.

Dr. Massimo Roperti

iscriviti alla nostra
newsletter