Le macchie sui denti: ecco le cause più comuni - Sorrisodeciso: il filo diretto col tuo dentista
Cosa mi hanno chiesto oggi in studio?
11 Novembre 2020

Le macchie sui denti: ecco le cause più comuni

 

Le macchie e l’ingiallimento dei denti rappresentano un problema cosmetico molto diffuso. Il colore dei denti può cambiare per ragioni svariate e spesso complesse. Le cause delle macchie e dell’ingiallimento sono classificate in estrinseche o intrinseche.

I cambiamenti di colore estrinseci sono dovuti ai pigmenti che si depositano sulla superficie del dente. Quelli intrinseci invece, derivano da processi interni al dente, legati per esempio a malattie sistemiche oppure a trattamenti dentali.

In questo articolo approfondiamo le cause estrinseche.

Il colore naturale del dente

I denti presentano diverse gradazioni di colore, più scuro vicino alla gengiva e più chiaro nella parte masticante. Questa variazione di colore dipende dallo spessore e dalla translucenza dello smalto e della dentina ma anche dal modo in cui la luce si riflette sulla superficie del dente.

Cibi e sostanze che macchiano i denti

Sulla superficie dello smalto è presente una pellicola, che incorpora i pigmenti da alcuni cibi o da altre fonti. Ecco quali sono le sostanze che danno origine alle macchie:

  • Alcuni cibi, come il caffè o il , possono portare alla formazione di pigmentazioni marroni o nerastre sulla superficie dentale. Ma non solo: anche alcune verdure, il vino rosso e certe spezie possono portare a queste inestetiche macchie.
  • Il tabacco, sia aspirato che masticato, è un altro grande responsabile delle macchie sui denti. Oltre ad essere molto dannoso per l’organismo e per la salute della bocca, il fumo causa anche questi sgradevoli inestetismi.
  • Anche alcuni medicinali possono macchiare i denti. I collutori a base di clorexidina per esempio, a lungo andare possono portare alla formazione di pigmenti marroni sui denti. Anche altri componenti invece possono dare origine a delle macchie, che spesso appaiono di colore verdastro. Anche chi assume integratori di ferro, o lavora nell’industria metallurgica, potrebbe notare la comparsa di macchie sui denti.
  • La placca batterica non solo causa la maggior parte dei problemi nel cavo orale; nelle persone con un’igiene orale scarsa, la placca costituisce una specie di patina giallastra, a volte anche arancione.

Per prevenire la formazione di macchie, ci sono dei prodotti appositi che combattono il deposito dei pigmenti sulla superficie dentale. Altri dentifrici, come quelli a base di carboni attivi, aiutano a mantenere le superfici più brillanti. Se anche tu hai questo fastidioso problema, proteggi il bianco dei tuoi denti con un’accurata igiene orale, sia domiciliare che professionale.

Dr.ssa Alice Filippi

iscriviti alla nostra
newsletter