Trauma dentale nel bambino: 3 regole da seguire - Sorrisodeciso: il filo diretto col tuo dentista
Bambini e igiene orale: amore impossibile?
31 Marzo 2021

Trauma dentale nel bambino: 3 regole da seguire

Tempo di lettura: 1min 57sec

I traumi dentali nei bambini sono un problema che si presenta molto spesso durante l’infanzia. In questo articolo ti spiego come agire in caso di traumi, botte e fratture dei denti dei più piccoli.

1 ) Contatta il tuo dentista il prima possibile

Se tuo figlio ha appena subito un trauma ai denti, cerca innanzitutto di mantenere la calma. Fissa al più presto un appuntamento con il tuo dentista, così da poter intervenire il prima possibile. Nel frattempo puoi seguire le semplici regole che trovi qui sotto.

2 ) Cosa fare se il dente è caduto

A volte capita che dopo la botta il dente sia avulso, cioè sia completamente uscito dalla sua sede.

  • Per prima cosa recupera il dente, tenendolo dal lato della corona e non dalla radice.
  • In alcuni casi è consigliato provare a rimettere il dente nella sua sede. Se non te la senti, conserva il dente in un contenitore con acqua, latte o soluzione fisiologica. Se è sicuro e il bambino non rischia di ingoiarlo, il dente può essere conservato anche nella bocca, tra il labbro e la dentatura, immerso nella saliva.
  • Dirigiti il prima possibile dal dentista: un dente reimpiantato nel minore tempo possibile ha più possibilità di guarire nel modo migliore.

3 ) Cosa fare se il dente è rotto, storto o rientrato

Se il dente è fratturato, cerca di recuperare il frammento mancante. Conservalo in acqua, latte o soluzione fisiologica. Il dentista può valutare così se è possibile riattaccarlo. Nel caso in cui il dente sia rientrato, e appare quindi più corto, oppure è mobile o è inclinato, l’ideale è fare subito visita al tuo odontoiatra di fiducia. In base all’età di tuo figlio, al tipo di dente (se è da latte o permanente) e al trauma che ha subito, il dentista può effettuare una visita completa e decidere qual è il trattamento migliore.

In caso di trauma, anche se non noti nessun danno visibile sui denti, è sempre meglio sottoporre il bambino a un controllo con l’odontoiatra per escludere che ci siano dei problemi.

Dr.ssa Magda Baczak

iscriviti alla nostra
newsletter