Il fumo e la salute delle gengive: un pericolo da non sottovalutare - Sorrisodeciso: il filo diretto col tuo dentista
Le malattie sistemiche correlate al cavo orale
6 Gennaio 2021

Il fumo e la salute delle gengive: un pericolo da non sottovalutare

 

Ormai è noto a tutti che fumare rappresenta un pericolo importante per la salute di tutto l’organismo. Ma forse non tutti sanno che il fumo è dannoso anche per la salute delle gengive.

Le malattie parodontali… in breve

Le malattie parodontali sono un gruppo di patologie che colpiscono il parodonto, cioè le strutture che sostengono i denti, tra cui le gengive e l’osso alveolare. Quando l’infiammazione è localizzata nella gengiva, si parla appunto di gengivite. Se non trattata, la gengivite potrebbe progredire e portare alla parodontite, una patologia che comporta la perdita dei tessuti di sostegno del dente.

Ma che ruolo ha il fumo nelle malattie parodontali?

Dopo la placca batterica, il fumo rappresenta il secondo fattore di rischio nell’insorgenza delle malattie parodontali.

Gli studi clinici infatti hanno dimostrato che le persone che fumano hanno più probabilità di sviluppare la parodontite. Ma non solo: nei fumatori questa patologia di solito è molto più grave e progredisce più in fretta rispetto alle persone che non fumano.

I danni del fumo alle gengive: facciamo il punto

I meccanismi che stanno alla base della nocività del fumo sono abbastanza complessi. Qui sotto cercherò di spiegarti nel modo più semplice possibile perché il fumo è dannoso per le tue gengive:

  • Nei fumatori, i segni clinici dell’infiammazione, come per esempio il sanguinamento, possono essere meno marcati rispetto ai non fumatori. Potresti pensare che sia un bene, ma in realtà è tutto il contrario. Il sanguinamento infatti è un campanello d’allarme che ti spinge a intervenire per risolvere la situazione. Quando è assente, potresti pensare che le tue gengive siano sane, ma in realtà sono infiammate e rischiano di subire gravi danni nel tempo.
  • Alcuni studi hanno suggerito che nei fumatori le specie batteriche collegate alla malattia parodontale siano presenti in maggiore quantità. Il fumo infatti sarebbe in grado di mettere in subbuglio l’equilibrio della microflora. In questo ambiente sono favoriti i batteri dannosi rispetto a quelli buoni.
  • Il fumo è in grado di danneggiare le difese dell’organismo. Infatti sia il microcircolo che la risposta infiammatoria subiscono dei cambiamenti. Il corpo non è in grado di reagire in modo efficace alle infezioni e agli attacchi dei microrganismi, come quelli che avvengono nel cavo orale.

I prodotti di igiene orale per i fumatori

Proprio per i motivi che abbiamo visto, il fumo riduce anche il successo delle terapie per combattere le infezioni gengivali.

Ecco perché smettere di fumare è vantaggioso per la salute di tutto il corpo ma anche della tua bocca. Purtroppo abbandonare questa cattiva abitudine non è semplice e richiede una grande forza di volontà.

Per proteggere la salute dei tuoi denti mentre cerchi di combattere questo vizio, puoi provare i prodotti per l’igiene orale dedicati ai fumatori. Questi dentifrici possono aiutarti sia a ridurre le antiestetiche macchie che si formano a causa del fumo, ma anche per ridurre lo stress ossidativo e i danni alle cellule della bocca.

Dr. Giovanni Manfrini

iscriviti alla nostra
newsletter