L'amalgama dentale è tossico: mito o realtà? - Sorrisodeciso: il filo diretto col tuo dentista
Curiosità e falsi miti
15 Gennaio 2021

L’amalgama dentale è tossico: mito o realtà?

 

La tossicità dell’amalgama dentale è una questione che negli ultimi anni ha interessato l’opinione pubblica. Spesso le informazioni che si trovano in rete o diffuse dai media sono contrastanti. In questo articolo cercherò di spiegarti in modo chiaro quello che la ricerca scientifica ha dimostrato a riguardo.

Cos’è l’amalgama dentale

L’amalgama dentale è un materiale metallico utilizzato per le otturazioni dentali. È composto da una combinazione di mercurio, argento, stagno, rame e zinco.  Attualmente in tutta Europa l’uso dell’amalgama dentale sta lasciando spazio ad altri materiali. Infatti, anche se l’amalgama è resistente e ha un costo abbastanza ridotto, non ha lo stesso colore del dente e quindi non offre la stessa resa estetica. Per questo i materiali compositi sempre più innovativi hanno sostituito quasi del tutto la lega metallica.

La preoccupazione che sorge quando si pensa alle otturazioni di metallo però, è legata più che altro alla presenza di mercurio. Questo metallo infatti può essere dannoso per l’organismo. L’uomo si espone al mercurio per lo più attraverso l’alimentazione (in particolare il consumo di pesce) e le ricostruzioni dentali.

Gli effetti dell’amalgama dentale: c’è da preoccuparsi?

No. Ad oggi la scienza non ha trovato una correlazione certa tra l’amalgama dentale e l’insorgenza di malattie sistemiche. Una delle teorie che circola infatti, è che l’uso di questo materiale possa avere un ruolo nella comparsa di malattie neurologiche, psicologiche e psichiatriche. Tuttavia questa relazione causa – effetto non è dimostrata.

È meglio sostituire le otturazioni in metallo?

In genere, se l’otturazione è ancora intatta e performante, non è giustificato rimuoverla. In ogni caso, quando il dentista decide di sostituire l’amalgama con un’otturazione in composito, le leggi prevedono delle procedure controllate. Per esempio, si utilizzano la diga di gomma, un sistema di aspirazione più potente e dispositivi di protezione individuale. In questo modo la procedura è sicura sia per il paziente che per gli operatori.

Se hai delle otturazioni metalliche e vuoi avere un parere personalizzato, ti consiglio di rivolgerti al tuo dentista di fiducia! Nel frattempo iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato.

Dr.ssa Alice Filippi

iscriviti alla nostra
newsletter