Le cose che devi valutare per scegliere lo spazzolino manuale più adatto a te - Sorrisodeciso: il filo diretto col tuo dentista
Il tuo personal trainer per l’igiene orale
19 Giugno 2020

Le cose che devi valutare per scegliere lo spazzolino manuale più adatto a te

Lo spazzolino è forse l’oggetto più diffuso nelle nostre case. Ognuno in famiglia ha il suo, che si differenzia dagli altri per forma e colore.

Molte volte può capitare di scegliere lo spazzolino in base all’ estetica, ma quello che importa davvero non è tanto l’aspetto, quanto le caratteristiche tecniche che ti presento in questo articolo.

 

Gli spazzolini non sono tutti uguali: per scegliere quello più adatto a te devi conoscere le sue particolarità.

 

Innanzitutto è importante sapere che uno spazzolino è composto da un manico e da una testina, su cui sono ancorate le setole.

Tutte queste componenti messe insieme rendono ogni spazzolino diverso, indicato per le più disparate esigenze, ma con lo scopo finale di rimuovere la placca senza creare danni a denti e gengive (se vuoi saperne di più sulla placca puoi leggere l’articolo dedicato cliccando qui).

 

Il manico deve garantire una presa comoda ed efficace

 

Il manico può avere una lunghezza e uno spessore diverso in base all’utilizzo per cui è stato sviluppato.

Gli spazzolini per i bambini per esempio, devono avere un’impugnatura della lunghezza giusta per le mani dei più piccoli.

In generale, la forma del manico deve essere ergonomica, per facilitare la maneggevolezza in ogni punto della bocca. Per le persone anziane o che hanno problemi alle mani, gli spazzolini più adatti sono quelli con un manico molto grande, così che possano afferrarlo senza fare fatica.

Un’impugnatura scomoda potrebbe infatti spingerti a spazzolare i denti in modo scorretto, perché non riesci a muoverlo nel modo più indicato per rimuovere la placca.

Il manico inoltre può essere più o meno angolato nella sua parte finale, ma anche flessibile, per aiutarti a raggiungere le parti posteriori della bocca.

 

Scegli la testina adatta in base alle tue esigenze

 

Anche la testina può avere varie forme: affusolata o compatta, di dimensioni diverse in base all’indicazione dello spazzolino.

Solitamente gli spazzolini per bambini hanno la testina molto piccola, ma anche per gli adulti che hanno una bocca di dimensioni ridotte la testina non deve essere troppo ampia. Per chi invece porta la dentiera, lo spazzolino adatto ha la testina abbastanza grande, per pulire le superfici della protesi in modo efficace.

In questo caso, sulla testina possono esserci due gruppi di setole, per detergere anche le zone concave che si appoggiano alle mucose della bocca.

La testina può avere una parte in gomma morbida sul dorso, per evitare di causare traumi durante lo spazzolamento. Questa copertura in gomma inoltre può avere un design particolare per aiutarti a rimuovere la placca dalla lingua e dalle guance, che è molto importante per ridurre la carica batterica nel cavo orale e proteggere la salute di tutta la bocca.

 

Le setole rimuovono la placca batterica

 

Arriviamo alla parte dello spazzolino che ha il compito di rimuovere la placca, cioè le setole. Se una volta le setole erano costituite da materiali naturali, negli spazzolini odierni sono di materiali sintetici come il nylon, che resistono meglio all’accumulo dei batteri dopo l’uso.

Le setole possono essere di diversa durezza, da molto morbide a dure.

In generale, gli spazzolini con le setole morbide e medie sono più sicuri perché ti permettono di rimuovere la placca senza rovinare o graffiare lo smalto dei denti e le gengive.

Anche la disposizione e la lunghezza delle setole possono variare. Se per esempio porti l’apparecchio ortodontico, puoi utilizzare degli spazzolini con le setole a “V”. Questo significa che la fila centrale di filamenti è più corta di quelle esterne, per aiutarti a rimuovere i batteri da ogni superficie.

Altri spazzolini invece hanno una testina molto piccola e un solo ciuffo di setole, che ti aiutano a spazzolare in modo preciso le zone più difficili della tua bocca.

 

Gli spazzolini possono essere realizzati in materiali plastici oppure naturali, come il bambù, le bioplastiche o altre sostanze di origine naturale.

Molte volte le setole di questi spazzolini sono comunque realizzate in nylon, per cui devi fare attenzione quando arriva il momento di buttarlo nella spazzatura (se vuoi approfondire clicca qui).

 

Insomma, adesso che sai che gli spazzolini non sono tutti uguali, ti potresti chiedere quale sia il migliore per te.

Il mio consiglio è quello di rivolgerti al tuo igienista di fiducia, che potrà consigliarti lo spazzolino più adatto alle tue necessità (e anche come utilizzarlo).

 

Cliccando su questo link puoi vedere gli spazzolini manuali che il team di SorrisoDeciso ha selezionato in base alla loro qualità e sicurezza.

 

Dr. Massimo Roperti

iscriviti alla nostra
newsletter