Lo scovolino: quando usarlo e perché - Sorrisodeciso: il filo diretto col tuo dentista
Il tuo personal trainer per l’igiene orale
11 Dicembre 2020

Lo scovolino: quando usarlo e perché

 

Lo scovolino è un piccolo spazzolino che pulisce gli spazi tra i denti, rimuovendo la placca e proteggendo le gengive.

È indicato soprattutto quando ci sono spazi ampi, ma è utile anche in altre situazioni, vediamo alcune:

  • Recessioni o perdita di osso: tra un dente e l’altro possono crearsi degli spazi più grandi dove lo scovolino pulisce meglio del filo interdentale.
  • Impianti o corone: le setole dello scovolino possono raggiungere anche i punti più difficili e nascosti.
  • Apparecchi ortodontici: lo scovolino può aiutarti a pulire le zone tra i fili metallici, i denti e gli attacchi dell’apparecchio.

Scovolini diversi per bocche diverse

Sul mercato c’è una miriade di scovolini: grandi, piccoli, con l’anima in metallo e le setole oppure in silicone. Alcuni scovolini hanno l’anima ricoperta di plastica, per essere più delicati e non graffiare le superfici, soprattutto vicino agli impianti.

Come puoi scegliere lo scovolino più adatto a te?

Lo scovolino pulisce se è della misura giusta: se è troppo piccolo non si adatta bene alle pareti dei denti. Se al contrario è troppo grande, rischi di graffiare le gengive e i denti.

Come usare lo scovolino

  1. Inserisci lo scovolino nello spazio tra i denti facendo dei movimenti avanti e indietro, entrando sia dall’esterno (dal lato delle guance) sia dall’interno (dal lato del palato).
  2. Ripeti il movimento diverse volte, se lo passi una volta sola non riesci a rimuovere tutta la placca.
  3. Cerca di fare dei movimenti decisi ma delicati; se metti troppa forza potresti ferire le gengive e rovinare lo smalto dei denti.
  4. Lo scovolino va usato almeno una volta al giorno, meglio la sera (così la bocca resta protetta durante la notte).
  5. Lo scovolino è monouso: quando le setole sono usurate lo scovolino non è più efficace quindi è meglio sostituirlo.

Alcuni consigli per usare al meglio lo scovolino

  • Per raggiungere più facilmente i denti posteriori puoi curvare un po’ il collo dello scovolino. In questo modo sarà più facile infilare le setole tra i denti.
  • Non usare il dentifricio sullo scovolino perché potrebbe essere abrasivo e rovinare i denti.
  • Fai attenzione ai colori. Non tutte le marche hanno lo stesso colore per identificare lo stesso diametro, controlla sempre il numero che descrive il diametro.

Visita la sezione dedicata agli scovolini, dove puoi trovare una ricca gamma di scovolini di misure e materiali diversi, per le esigenze più disparate.

Dr. Massimo Roperti

iscriviti alla nostra
newsletter