L'ortodonzia spiegata semplice - Sorrisodeciso: il filo diretto col tuo dentista
Problematiche e trattamenti odontoiatrici: una guida per capire
12 Febbraio 2021

L’ortodonzia spiegata semplice

Tempo di lettura: 1min 94sec

Cos’è l’ortodonzia?

L’ortodonzia è una branchia dell’odontoiatria che tratta le malocclusioni. Le malocclusioni sono le condizioni in cui i denti non sono posizionati correttamente. Di conseguenza, quando la bocca è chiusa, l’occlusione non è corretta.

L’ortodontista è un dentista specializzato nel trattamento di queste condizioni. I motivi per cui si interviene possono essere sia estetici ma anche funzionali, per migliorare l’aspetto del sorriso ma anche la masticazione (e tutto ciò che ne deriva).

I diversi tipi di trattamento

Per raggiungere l’obiettivo prefissato, l’ortodontista può utilizzare diversi tipi di dispostivi. Quelli che nel linguaggio comune tutti chiamano “apparecchi”, possono essere di diverso tipo in base alle necessità.

Da quelli mobili a quelli fissi, agli attacchi metallici alle mascherine trasparenti, c’è n’è davvero di tutti i tipi. Il professionista sceglie il tipo di dispositivo in base al movimento e allo spostamento di cui il paziente ha bisogno. Per farla breve, è una questione di fisica.

Quando è necessario vedere un ortodontista?

La malocclusione di per sé non è una malattia; tuttavia quando i denti sono storti o affollati una persona potrebbe risentirne a livello funzionale ed estetico. Nei casi gravi infatti anche la masticazione e la fonazione possono essere intaccate. Inoltre avere un bel sorriso può migliorare le relazioni sociali e la fiducia in sé stessi. Ecco perché un trattamento ortodontico spesso può cambiare la vita di un paziente.

Solitamente, la terapia inizia da bambini o nella pre adolescenza e ha lo scopo di correggere i difetti durante la crescita. Ciò nonostante, anche nell’età adulta è possibile affrontare un trattamento ortodontico.

La diagnosi e la durata del trattamento

Il piano di trattamento e quindi i tempi della terapia non sono uguali per tutti. Per capire come intervenire e per quanto tempo è necessario portare l’apparecchio, l’ortodontista studia caso per caso. Per farlo, utilizza diversi metodi di diagnosi, dalla visita diretta, alle radiografie e alla presa delle impronte per creare dei modelli. Con i dati raccolti può quindi elaborare un piano di trattamento personalizzato.

L’importanza dell’igiene orale

Prima e durante il trattamento ortodontico, è importantissimo prendersi cura dell’igiene orale. Infatti, in presenza dell’apparecchio, diventa ancora più difficile rimuovere la placca batterica e i residui di cibo. Per questo motivo i denti e le gengive sono più a rischio di sviluppare dei problemi, come la carie e l’infiammazione. Per prevenire queste sgradevoli conseguenze, ci sono degli strumenti di igiene orale appositi.

Nello shop di SorrisoDeciso puoi trovare una sezione dedicata all’ortodonzia, con i migliori prodotti per proteggere la salute della tua bocca in presenza di questi dispositivi.

Dr.ssa Magda Baczak

iscriviti alla nostra
newsletter